Left Continua con gli acquisti
Il tuo ordine

Non hai nessun articolo nel carrello

Guida

Tagli di carne e ricette: trova quello giusto

Quali tagli di carne utilizzare per le mie ricette?

Quando si tratta di cucinare la carne, scegliere il taglio giusto è fondamentale per ottenere il massimo sapore e la giusta consistenza. Tuttavia, non tutti i tagli sono uguali e non tutti si prestano alle stesse preparazioni.

Per questo motivo, in questo articolo ti forniremo una mini guida sui tagli di carne più comuni e su come utilizzarli al meglio in base alla ricetta che hai in mente. Dalla carne di manzo alla carne di maiale, che offre una vasta gamma di tagli che si prestano bene a diverse preparazioni, come la spalla per il pulled pork.

Non mancheremo poi di menzionare la carne di pollo, che offre sapori delicati e versioni più light delle ricette, e ti daremo consigli su come utilizzarli al meglio in cucina.

In ogni sezione, ti forniremo inoltre alcune ricette per mettere in pratica ciò che hai appreso e deliziare i tuoi ospiti con piatti succulenti e saporiti. Che tu sia un cuoco esperto o un principiante, questa guida ti aiuterà a scegliere il taglio giusto per ogni occasione e a ottenere il massimo dai tuoi ingredienti. Pronto a diventare un maestro della carne? Continua a leggere!

Tagli di carne per…. le risposte Genuine

Quale carne usare per il brasato?

Il brasato è un piatto dal sapore intenso e ricco, che si ottiene dalla cottura lenta e prolungata di un taglio di carne dal sapore robusto e ricco di collagene. I tagli di carne più adatti per il brasato sono quelli che provengono da parti del bovino come la spalla, la coscia o il petto, oppure quelli di maiale come la spalla o la pancetta.

Il taglio di carne x brasato deve avere una buona quantità di tessuto connettivo, in particolare collagene, perché la cottura lenta e a bassa temperatura permette di sciogliere il collagene stesso, rendendo la carne morbida e succulenta.

Tra i tagli di carne di manzo più utilizzati per il brasato troviamo la guancia, la coscia, la spalla e la punta di petto. La guancia, ad esempio, è un taglio grasso e ricco di tessuto connettivo, che richiede una lunga cottura per diventare tenera e gustosa. La coscia, invece, è un taglio più magro, ma altrettanto saporito e adatto alla cottura lenta. La spalla, invece, è un taglio più grasso ma con meno tessuto connettivo rispetto alla guancia, e può essere utilizzata sia per il brasato che per la cottura al forno. La punta di petto, invece, è un taglio più magro ma molto saporito, che richiede una lunga cottura per diventare morbido.

Per il brasato di maiale, invece, si utilizzano principalmente la spalla o la pancetta, che sono tagli ricchi di tessuto connettivo e di grasso, ideali per la cottura lenta e per sviluppare sapori intensi e profondi.

In sintesi, quando si sceglie la carne per il brasato, è importante considerare la quantità di tessuto connettivo presente nel taglio e la sua capacità di resistere alla lunga cottura. Scegliere il taglio giusto garantisce un risultato perfetto e un piatto dal sapore intenso e invitante.

In offerta

Quale carne è ideale per il brodo?

Il brodo è una preparazione base della cucina che si ottiene bollendo a lungo delle ossa e dei tagli di carne in acqua aromatizzata con verdure, spezie e aromi vari. I tagli di carne più utilizzati per il brodo sono quelli ricchi di tessuto connettivo e osseo, che donano al brodo un sapore intenso e una consistenza gelatinosa.

La carne di manzo è una scelta classica per il brodo, grazie alla sua consistenza e alla presenza di ossa ricche di midollo, che conferisce al brodo un sapore intenso e gustoso. I tagli di carne di manzo più adatti per il brodo sono la lingua, la spalla e il petto.

Anche la carne di pollo è una scelta comune per il brodo, grazie alla sua natura delicata e al sapore leggero. I tagli di carne di pollo più utilizzati per il brodo sono le ali, la coscia e i piedini, che sono parti ricche di ossa e tessuto connettivo.

La carne di maiale, invece, è ideale per preparare il brodo per il ramen o per la preparazione di brodi con una tocco asiatico.

I tagli di carne di maiale più utilizzati per il brodo - o per il ramen - sono la pancetta, il collo e le ossa di maiale, che sono parti ricche di sapore e di tessuto connettivo.

Scegliere il taglio giusto garantisce un brodo delizioso e ricco di sapore, perfetto per arricchire numerose ricette. Scopri le nostre box di carne perfette per preparare un brodo perfetto ed equilibrato. E se vi avanza del brodo di carne, perchè non preparare un dado fatto in casa super Genuino?

In offerta
Mostra opzioni

Carne per scaloppine

Le scaloppine sono un piatto gustoso e veloce da preparare, che richiede un taglio di carne sottile e tenero. I tagli di carne più utilizzati x le scaloppine sono quelli di vitello e di pollo, ma anche di maiale e di tacchino.

La carne di manzo è la scelta classica per le scaloppine, grazie al suo sapore delicato e alla sua morbidezza. I tagli di carne più adatti per le scaloppine sono il magatello - o girello -, la noce e il sottocosto, che sono parti molto tenere e poco fibrose. Prova la nostra ricetta delle scaloppine alla zucca gustose.

La carne di pollo, invece, è un'alternativa più economica e leggera alle scaloppine di vitello. I tagli di carne di pollo più utilizzati per le scaloppine sono il petto e la coscia, che sono parti magre e facili da tagliare.

Anche la carne di maiale è un'ottima scelta per le scaloppine, grazie al suo sapore intenso e alla sua versatilità in cucina. I tagli di carne di maiale più adatti per le scaloppine sono la lonza e il filetto, che sono parti molto tenere e poco fibrose.

In generale, quando si sceglie la carne per le scaloppine, è importante considerare la morbidezza del taglio e la sua capacità di assorbire il sapore degli ingredienti utilizzati per la marinatura o la cottura. Scegliere il taglio giusto garantisce un piatto delizioso e invitante.


Carne per vitello tonnato

Il vitello tonnato è un piatto classico della cucina italiana, composto da fette sottili di carne di manzo o vitello bollita e servite con una salsa a base di tonno, capperi e maionese.

Per preparare il vitello tonnato, è importante scegliere un taglio di carne di vitello tenero e poco fibroso, che si presti bene alla bollitura e alla successiva marinatura.

Il taglio di carne di vitello più utilizzato x il vitello tonnato è la fesa, che è una parte magra e poco fibrosa, perfetta per la bollitura e per l'assorbimento della salsa.

Tuttavia, anche il magatello di vitello è un'ottima scelta, grazie alla sua morbidezza e alla presenza di tessuto connettivo che conferisce al piatto una consistenza più corposa.

Inoltre, alcuni chef utilizzano anche il girello di spalla per il vitello tonnato, grazie al suo sapore delicato e alla sua consistenza tenera e al fatto che spesso è un taglio di carne economico con il miglior rapporto qualità-prezzo. Tuttavia, la noce di vitello è un taglio più costoso e richiede una maggiore attenzione nella preparazione per evitare di renderla troppo secca o fibrosa. Una piccola chicca la troviamo nella ricetta del pollo tonnato: leggera, gustosa e non ha niente da invidiare alla ricetta classica del vitello tonnato.

In generale, quando si sceglie la carne x il vitello tonnato, è importante considerare la morbidezza del taglio e la sua capacità di assorbire la salsa. Scegliere il taglio giusto garantisce un piatto di vitello tonnato delizioso e gustoso, perfetto per le occasioni speciali e le cene eleganti. Prova la nostra carne per tonnato bio (non è sempre disponibile, iscriviti alle Newsletter per ricevere gli avvisi).


Carne per spezzatino

Lo spezzatino è un piatto sostanzioso e gustoso, tipico della cucina italiana, che richiede un taglio di carne adatto alla cottura lenta e a bassa temperatura. Per preparare uno spezzatino perfetto, è importante scegliere un taglio di carne che abbia una buona presenza di tessuto connettivo e grasso, in grado di offrire una consistenza morbida e succosa.

Uno dei tagli di carne più utilizzati x lo spezzatino è la spalla, che è una parte dell'animale molto fibrosa e ricca di tessuto connettivo. La spalla di manzo, infatti, durante la cottura lenta, diventa morbida e succosa, rendendo lo spezzatino delizioso e gustoso.

Altri tagli di carne adatti alla preparazione dello spezzatino sono la guancia di maiale, che è un taglio molto gustoso e grasso, perfetto per conferire al piatto una consistenza corposa e saporita, e la coscia di pollo, che è una carne magra e saporita, ideale per chi cerca una variante più leggera dello spezzatino.

Come preparare lo spezzatino? Beh, possiamo farlo in tantissimi modi: prova lo spezzatino con polenta o lo spezzatino umbro con pollo. In generale, quando si sceglie la carne per lo spezzatino, è importante optare per tagli di carne di qualità, in grado di offrire una consistenza morbida e succosa al piatto. Scegliere il taglio giusto garantisce uno spezzatino delizioso e gustoso, perfetto per le cene in famiglia o le serate invernali accoglienti.

La domanda delle domande: Quale carne usare per la tagliata di manzo?

La tagliata di manzo è un piatto raffinato e saporito, composto da fette di carne di manzo grigliate e spesso servite con verdure e salse. Per preparare una tagliata di manzo perfetta, è importante scegliere il taglio di carne giusto, che sia tenero, saporito e in grado di cuocere rapidamente sulla griglia senza diventare troppo secco. I tagli adatti alla tagliata sono quindi quelli della lombata o i tagli magri, teneri e saporiti, ideali per i piatti che richiedono una cottura veloce e poche elaborazioni.

Uno dei tagli di carne di manzo più utilizzati per la tagliata è il controfiletto, che è un taglio pregiato, ricco di sapore e con una buona presenza di grasso. Il controfiletto è una carne tenera e succosa, ideale per essere cotta e servita in fette al sangue o non.

In alternativa, si può scegliere anche il filetto di manzo, che è un taglio molto tenero e privo di grasso. Il filetto di manzo è perfetto per chi cerca una tagliata meno calorica, ma sempre gustosa e saporita.

Un altro taglio di carne di manzo adatto per la preparazione di una tagliata più pregiata è la picanha - aka codone di manzo -, che è una parte dell'animale molto gustosa e succosa, grazie alla presenza del suo caratteristico grasso su uno dei due lati. La picanha, inoltre, è un taglio perfetto per la griglia, grazie alla sua spessore e alla sua consistenza succosa.

In generale, quando si sceglie la carne per la tagliata di manzo, è importante optare per tagli di carne di manzo di qualità, che siano in grado di offrire una consistenza succosa e un sapore intenso. Scegliere il taglio giusto garantisce una tagliata di manzo deliziosa e gustosa, perfetta per le cene in compagnia o le occasioni speciali. E, per un quid in più, puoi provare la tagliata biologica - che puoi trovare nel nostro sito solo in periodi selezionati - oppure scoprire tutto sulla tagliata di manzo.


Quale carne usare per il pulled pork?

Il pulled pork è un piatto che ci arriva dalla cucina americana, originario della Carolina del Nord, che consiste in carne di maiale cotta a bassa temperatura e poi sfilacciata a mano. Per preparare il pulled pork, è importante scegliere un taglio di carne adatto alla cottura lenta e che possa offrire una consistenza morbida e succosa.

Il taglio di carne più utilizzato per il pulled pork è la spalla di maiale, che è una parte dell'animale ricca di tessuto connettivo e grasso, ideale per la cottura lenta a bassa temperatura.

La spalla di maiale, infatti, durante la cottura, diventa morbida e succosa, perfetta per essere sfilacciata e servita con pane tostato, insalata di cavolo e salsa barbecue.

In alternativa, si può utilizzare anche il lombo di maiale, che è un taglio più magro ma comunque gustoso, perfetto per chi cerca una variante più leggera del pulled pork. Scegliere il taglio giusto garantisce un pulled pork delizioso e gustoso, perfetto per le cene in compagnia o le occasioni speciali.

Mostra opzioni