Left Continua con gli acquisti
Il tuo ordine

Non hai nessun articolo nel carrello

Piemonte

Gli agnolotti in brodo Genuini

La ricetta degli agnolotti in brodo piemontesi

Eccoci con una nuova ricetta regionale che sa di casa, pranzi in famiglia e calore. Una ricetta con pochi ingredienti e che mantiene un carattere intenzionalmente legato alla stagionalità, e di tutte le sfumature tipiche che ci riconducono all’autunno, stagione davvero molto ricca di prodotti dell’orto e della cascina.

Gli agnolotti in brodo solo un primo piatti tipico della cucina piemontese che racchiudono tutta la tradizione di una ragione davvero ricca di storia e cultura culinaria. Pochi ingredienti e genuini sono il il segreto di questo primo piatto perfetto per esser gustato dopo i pranzi - o le cene - delle feste perchè sono buonissimi, gustosi e saziano tutti senza appesantire gli invitati dopo le grandi abbuffate.

La base per questo primo piatto di pasta ripiena è un buon brodo di carne gustoso - non di dado - che, se preparato con ingredienti italiani, sa davvero fare la differenza nella buona riuscita degli agnolotti. Ecco che la nostra macelleria online accorre in soccorso con una box di carne perfetta per l’occasione: la bollito box.

Prepariamo i grembiuli, i mattarelli per tirare la pasta e un buon brodo, via!

Agnolotti in brodo alla piemontese

Ingredienti agnolotti

  • 300 gr di polpa di manzo (consigliamo l’arrosto di reale)
  • 110 gr di salsiccia luganega
  • 200 gr di farina 00
  • 3 uova grandi
  • 1 di carota, sedano e cipolla
  • 1 rametto di rosmarino
  • brodo di carne fatto in casa q.b.
  • Parmigiano Reggiano q.b.
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale e pepe nero q.b.
  • noce moscata q.b.
In offerta
Mostra opzioni
In offerta
Mostra opzioni

Procedimento agnolotti in brodo

Partiamo con la creazione della pasta all’uovo degli agnolotti. Non preoccupatevi, se è la prima volta potete farli della forma che preferite. Facciamo la tipica fontana con la farina e incorporiamo 2 uova, mescoliamo con una forchetta per far amalgamare bene il tutto.

Ora, iniziamo a lavorare il composto con le mani, aggiustando di farina nel caso risultasse troppo molle. Una volta che il panetto diventa compatto ed elastico, copriamolo col la pellicola e lasciamolo riposare per circa 30 minuti a temperatura ambiente.

Prepariamo nel frattempo il ripieno degli agnolotti. In un mixer, mettiamo la polpa di manzo, la cipolla e gli aghi di rosmarino e tritiamo finemente. Passiamo ora alla cottura in padella con un filo d’olio EVO. Mettiamo il trito di carne, la salsiccia di maiale sbriciolata, un pizzico di sale e facciamo rosolare per pochi minuti (circa 6/7). Lasciamo raffreddare.

Prima di tirare la pasta, mettiamo il brodo di carne a preparare. Carne, il rosmarino o la salvia, biancostato, carota, sedano e cipolla, tutto in una pentola con abbondante acqua salata. Ci vorranno molti minuti, ma se vogliamo ridurre i tempi possiamo utilizzare la pentola a pressione.

Passiamo intanto al ripieno degli agnolotti in brodo. Mettiamo in una ciotola la carne che abbiamo cotto e fatto raffreddare, 1 uovo, il pepe e la noce moscata, amalgamiamo e passiamo alla pasta.

Tiriamo ora la pasta per gli agnolotti. Aiutandoci con il mattarello infarinato, stendiamo la pasta molto fine - circa 3/4 mm secondo tradizione - e con il tagliapasta, una rotella o il coltello, ricaviamo delle strisce larghe circa 5 cm. Disponiamo ora al centro della striscia un cucchiaino da caffè di ripieno fatto a pallina e distanziamo di 5 cm da quello successivo.

Copriamo ora le strisce con il ripieno con un'altra striscia di pasta liscia, premiamo leggermente il tutto e facciamo uscire l’aria tra una gobbetta di ripieno e l'altra. Dividiamo gli agnolotti con la rotella.

Il brodo di carne sarà pronto. Mentre bolle ancora, buttiamo gli agnolotti alla piemontese e facciamo affiorare (ci metteranno circa 3/4 minuti) e serviamo subito accompagnati dal brodo e una bella spolverata di Parmigiano Reggiano.