Texas

Il brisket di manzo: storia, utilizzi e curiosità

Il Brisket di manzo è per i texani un qualcosa di insostituibile e da realizzare con la massima attenzione. Ecco alcune curiosità.


Che cos’è il Brisket di manzo?

Il brisket di manzo è paragonato alla punta di petto, ovvero quel taglio di carne bovina appetitoso e perfetto per realizzare diverse ricette golose, ma esiste una preparazione che per i texani è figlia della tradizione e serve riprodurla con estrema attenzione onde evitare l’espatrio definitivo. La punta di petto, anzi il brisket manzo è composto da due sezioni che, durante la fase di cottura diventano essenziali per la creazione di un sapore intenso e completo: il flat e il point, il primo più magro mentre il secondo ricco di grasso.

Grazie alla particolarità del taglio di carne, il brisket diventa essenziale nella grigliata mista e rappresenta insieme ad altre soluzioni un qualcosa di perfetto per gustare al meglio un pranzo in compagnia. Se la scelta dipende dalla propria capacità di riconoscere il taglio di carne per grigliate, la pazienza è arma imprescindibile per realizzare un barbecue di tutto rispetto!


Curiosità sul beef brisket

I texani scelgono di tramandare di generazione in generazione diverse tradizioni per creare il beef brisket perfetto. Eccone alcune. Nella marinatura serve aggiungere qualche truciolo di legno da utilizzare anche sulla brace così da creare un’affumicatura profumate e capace di accentuare ancora di più il sapore della carne. Alcuni preferiscono il ciliegio perché più dolce, altri la quercia perché di carattere, insomma, poco importa il tipo di legno, serve imparare a creare l’affumicatura d’effetto. Il RUB dev’essere il più semplice possibile, per i texani infatti, il brisket di manzo è e resta il vero protagonista indiscusso, che offre il meglio di sé quando risponde ad una cottura lenta e affumicata.


Brisket di manzo e abbinamenti

Quando si tratta di carne per barbecue serve riservare parte dell’attenzione ad altri due elementi essenziali: i condimenti e il beveraggio. Se il primo problema si risolve facile facile grazie ai RUB, il secondo diventa un po’ più complesso perché deve rispondere alle esigenze dei singoli individui che faticano nella preparazione. Insomma, restare davanti al fuoco ed attendere con pazienza e parsimonia la cottura perfetta diventa frustrante quando tra le mani non si stringe una buona bevanda, giusto? I consigli di Carne online Genuina diventano dunque, essenziali per vivere al meglio il momento della preparazione. 3 birre, 1 vino o una bevanda tipica texana, ecco gli spunti.

Beef brisket: birra e dettagli

In fatto di birre serve scegliere un qualcosa di corposo e intenso, capace di preparare il palato ad accogliere carne di qualità e cucinata con cura: la birra ambrata rappresenta il must have. Un’altra soluzione per chi preferisce il colore paglierino e un sapore delicato e leggero è la birra bianca, che oltre al colore leggero si presenta a tratti impalpabile ed estremamente beverina. Il classico tra i grandi classici è la birra chiara che sceglie di soddisfare l’olfatto prima e il palato poi con i suoi profumi e sapori erbacei e agrumati.


Beef brisket: vini ed extra

Con la carne ci va il rosso. A volte ascoltare i detti popolari significa riportare in auge la tradizione e ammettere che sì, molto spesso, ha ragione. Tuttavia serve saper scegliere il rosso giusto per accogliere il protagonista del barbecue! La proposta è Barbera d'Asti superiore dove la marchiatura contraddistingue particolari tipologie di uve che garantiscono un sapore autentico, deciso e ben definito. Se invece, si vuole mantenere fede alla tradizione texana ecco che sulla tavola non può - e non deve - mancare la caipirinha, realizzata con dovizia e capace di soddisfare il palato di tutti grazie alla sua dolcezza e perfetto compromesso con la saporita carne di manzo.

Liquid error: product form must be given a product

Oltre il grande classico

Esistono differenti modalità per realizzare il brisket di manzo che si allontanano dalla brace ma scelgono di garantire un sapore altrettanto gustoso e corposo. Ciò che serve mantenere intatta è la modalità di preparazione della carne e la marinatura e, se non si vuole procedere con l’affumicatura e la cottura indiretta sulla brace si può optare per altre altrettanto valide soluzioni.

Un’altra soluzione che permette di risparmiare tempo è la griglia, valida e veloce permette di cuocere la carne senza grandi sforzi e troppo impegno, qui massima attenzione al RUB che dev’essere calibrato alla perfezione. L’ultimo consiglio riguarda la scelta della carne che dev’essere eccellente per offrire il massimo del potenziale e in qualsiasi maniera venga cucinata, con buona pace degli amici texani, ovvio!