Black Angus

Carne di Angus: perché tutti la amano

L’Angus è la razza bovina più conosciuta e apprezzata! Ecco alcune curiosità e piccole astuzie per scegliere meglio.


Angus: le origini

La razza Angus ha origini anglosassoni, tuttavia si possono trovare differenti provenienze che spaziano tra - quasi - tutti i continenti: dall’Australia alla Nuova Zelanda passando dall’America e ovviamente anche in Europa. Bene. Se è così diffusa è perché è davvero il top del top, forse.

Le sue origini sono scozzesi, più precisamente è la Contea di Aberdeen con i suoi verdi prati dove gli animali pascolano liberi a proporre un prodotto ricercato: la Black Angus. Infatti, è quest’ultima versione della razza ad essere pregiata: la carne tenera, dolce e morbida si presta a molteplici lavorazioni sprigionando un sapore unico. La particolarità della versione black è caratterizzata, oltre che dal colore del manto, anche dalle dimensioni relativamente ridotte dell’animale con arti corti e compatti. La conformazione fisica contribuisce a rendere la carne un prodotto di pregio e dal sapore indiscutibile.

Carne di manzo. Angus e olimpo

Il suo essere morbida al punto giusto, saporita senza eccessi, succulente quando cotta al punto giusto, rendono la carne di Angus - ancor di più la Black Angus - un prodotto delizioso e degno di detenere uno dei posti d’onore nella top five di carni migliori. Del resto, basta chiacchierare con un carnivoro - più o meno saccente - per capire che effettivamente oltre alla teoria, anche nella pratica la razza bovina spicca in eccellenza! Tra le sue qualità c’è l’essere marezzata al punto giusto. Questa caratteristica è un elemento fondamentale per la cottura alla brace e griglia poiché, mediante le fasi preliminari della marinatura, permette alla carne di mantenere intatta la morbidezza e succosità.

Razza bovina Angus. Carattere specifico

La razza bovina Angus ha una determinata conformazione fisica e risponde a determinati parametri. La razza è pulled, ossia prima di corna, e la stazza arriva fino a 850 kg, ciò nonostante è munita di arti corti: pochi muscoli e tanta carne. Il manto nero definisce la Black Angus, mentre l’Angus argentino ha il manto rosso, in ogni caso le due sotto razze si differenziano di poco: la marezzatura è la discriminante principale. L’animale è piuttosto robusto e resistente, e grazie a queste caratteristiche rappresenta il perfetto esemplare per l’allevamento, ancora di più se si sceglie di condurre un’attività mirata alla tradizione e al pieno rispetto dei tempi della natura.

Bovino razza Angus. Dall’allevamento alla tavola

I tagli di carne che si ricavano dell'Angus si prestano a moltissime preparazioni che riescono a mettere d’accordo grandi e piccoli, uomini e donne. Insomma, sembra che la carne di Angus riscuota successo ad ogni latitudine e questa sua popolarità è data sia dalle caratteristiche della carne sia dalle differenti preparazioni che, di volta in volta, vengono scelte.

Black Angus e allevamento

Ci sono alcune razze bovine che si prestano alla perfezione all’allevamento Grass Fed. Per altre invece, questa tipologia di alimentazione compromette la struttura e il mantenimento dell’essere autoctono. Uno dei privilegi dell’allevamento Grass Fed è la preferenza di lasciare liberi gli animali di pascolare nei prati, seguendo così, il ritmo della natura senza forzature o utilizzo di mangimi sintetici. Questa tipologia di allevamento permette agli animali predisposti di sviluppare il grasso intramuscolare che, in altre parole, si traduce con una marezzatura perfetta. Lo stesso processo che avviene ai bovini di razza Wagyu allevati in Giappone per la carne di Kobe. L’Angus argentino invece è allevato in campi dove si coltiva il mais, e permette alla carne di assumere un sapore unico e piuttosto deciso.

Carne di Angus e bottega

La capacità di essere adatto un po’ a tutti i palati permette all’Angus argentino, così come a quello europeo di essere una razza molto richiesta, soprattutto in alcuni tagli di carne comuni. La bistecca di manzo di presenta compatta e morbida e mantiene la giusta consistenza e succosità anche in fase di cottura, sia essa alla brace o in padella. Grazie a questo essere poliedrico, l’Angus è diventano con il tempo una razza allevata anche in Italia dove, soprattutto nella zona della Toscana trova il suo habitat ideale e offre sezioni di carne particolari e pregiate molto simili alla fiorentina.

La scelta di allevare la razza anche il Italia ha permesso di creare un’ulteriore sottocategoria che rappresenta, grazie ai mastri macellai, un’altra eccellenza. I tagli di carne provenienti dagli Angus italiani hanno con il tempo superato le quotazioni della razza estera, questo perché l’allevatore italiano sceglie di incrementare il potenziale dell’animale adoperandosi verso il rispetto delle tradizioni del Bel Paese.

Black Angus e ristorante

La location perfetta per assaporare la carne di Angus argentino o europeo è la griglieria. Del resto, è mediante una grigliata che si rispetti che la carne assume e propone la versione migliore di sé. In fatto di tagli di carne, l’Angus offre il meglio del meglio quando in tavola arriva il lombo o il reale, oppure tagli più comuni e adatti alla griglia come la costata e la T-Bone. Nonostante sia una carne che offra già, di partenza un ottimo potenziale serve scegliere con accuratezza l’allevamento di produzione poiché è in questa fase che si crea la perfetta marezzatura e trasforma la carne da buona a ottima.

L’allevamento secondo le regole tradizionali è sempre una scelta perfetta e CarneGenuina.it sceglie di puntare esattamente su questo valore per offrire ai propri clienti prodotti sani e genuini buoni come quelli del ristorante. L’aggiunta del metodo di cottura è un valido alleato per portare in tavola un piatto eccezionale, serve però, che di partenza ci sia un prodotto ottimo, altrimenti gli sforzi potrebbero risultare vani. Scegliere bene per mangiare meglio.