Un viaggio tra

La carne italiana: alla scoperta delle nostre razze

Il territorio italiano permette la crescita di animali pregiati e differenti razze bovine, scopriamo le nostre eccellenze.


L’arte culinaria italiana spazia tra ingredienti di prima scelta e tradizionali metodi di allevamento. Il viaggio virtuale alla scoperta delle razze italiane ti permette di conoscere e approfondire cosa porti in tavola. La cucina italiana è un portento di tradizioni, segreti tramandati e curiosità che, grazie a Carne Genuina puoi conoscere e condividere con i commensali: scegli la carne 100% italiana!

Carne italiana, la classifica definitiva

Diversa da Nord a Sud e ricca di tradizione. Particolare nei borghi, incantevole nella natura, superlativa a tavola. L’Italia suscita da sempre l’interesse in diverse direzioni, la cucina ricopre un posto d'élite che, grazie alla tradizione, si tramanda di generazione in generazione. Del resto, la carne 100% italiana è un valore aggiunto che grazie all’estro dei nostri chef e ai piccoli segreti svelati, si trasforma in piatti superlativi e deliziosi. Allevate a terra, solide e robuste, le razze bovine italiane non hanno nulla da invidiare alle Charolaise - eccellenza francese che puoi trovare sul nostro con: Hamburger, Fiorentina Porterhouse e Fiorentina T-Bone, Kobe - superlativa orientale nella Kobe Box da 6 kg e Blue Belga - caratteristica belga che puoi trovare nella nostra Blue Belga Box. Scopriamo le razze di mucche italiane che riempiono le nostre tavole.

La più famosa razza bovina italiana: la Fassona

La Fassona è la razza bovina italiana più famosa e detiene lo scettro del potere grazie al caratteristico e particolare sviluppo delle fasce muscolari che restituiscono carne magra e tenera allo stesso tempo. Il ridotto contenuto di colesterolo e la bassa percentuale di grasso rendono la razza bovina piemontese una prelibatezza indicata per chi deve e vuole mangiare con gusto e prestare attenzione alla linea. Tra la carne italiana biologica rientrano alcuni allevamenti piemontesi che scelgono di allevare la razza bovina Fassona grazie anche alla possibilità di ricavarne la doppia coscia, se da un lato è un animale che si presta ad una crescita medio lunga, è altrettanto vero che i tagli di carne che si possono ricavare sono sostanziosi e ricchi di qualità organolettiche.

La Frisona: tutto il carattere Italiano

La zona d’origine di questa razza è proprio dove si trova la nostra azienda: la Pianura Padana. La Frisona Italiana, seppur di origine simili alle cugine Olandesi e Americane, si è diffusa da oramai molti anni in tutto il nord Italia (in particolare Emilia-Romagna e Lombardia), oltre ad essere stata esportata in tutto il mondo come simbolo dell’eccellenza Italiana. Come razza bovina la conosciamo bene poiché molte ricette italiane si adattano e si basano su questa carne gustosa, di carattere e poliedrica.

Una razza dalla duplice qualità: rimane la regina tra le razze dando una carne molto apprezzata in tutto il mondo e, al contempo, grazie al suo latte, aiuta nella produzione prodotti caseari di altissimo livello (basti pensare, ad esempio, al Parmigiano Reggiano). Per gustare tutte le caratteristiche di questa razza scopri la Bovì Box 10 kg o la Bovì Box da 5 kg: una selezione dei migliori tagli di razza frisona per un'esperienza gustativa tutta italiana.

La carne italiana: sinfonia romagnola

Utilizzata come animale da lavoro dai nostri antenati, la razza bovina romagnola mantiene le caratteristiche di robustezza tipiche per l’utilizzo di un tempo. Arti corti e resistenti, si mostra con una struttura possente e adattabile a differenti - e piuttosto povere - tipologie di alimentazione date dagli allevamenti rurali di un tempo. Il taglio di carne che meglio rispecchia la caratteristica è il costato che, ricco di grasso e struttura, si presta a piatti dalla lunga e lenta cottura che restituiscono sapore e autenticità. Il richiamo alla tradizione si lega, così, alla tenerezza della carne che, seppur proveniente da una vacca italiana allevata seguendo regole poco artefatte e molto semplici, restituisce una carne delicata, saporita e marezzata al punto giusto.

Razze di mucche italiane: Calabria docet

La razza bovina più conosciuta del sud Italia è lei: la podolica calabrese. L’animale si presenta robusto e resistente, qualità date dalla morfologia del territorio in cui viene allevato. Terreni scoscesi, ricchi di stoppie e cespugli rappresentano l’habitat usuale di questa carne 100% italiana. La struttura fisica della razza bovina italiana si prestava, in tempi antichi, a lavori di forza ecco perché oggi restituisce tagli di carne ricchi di sali minerali e vitamine. Un’altra caratteristica peculiare della razza è la colorazione giallognola data da un’elevata percentuale di carotene. L’elemento contribuisce in maniera sostanziale a rendere la carne più rigida e sofisticata nella cottura, ecco perchè la razza bovina è preferita per la produzione di latte alla selezione per i tagli di carne.

Carne italiana: ancora sud e razza agerolese

Il latte migliore del sud Italia proviene dalla razza agerolese, territorio Napoletano e patria della mozzarella. In loco si possono trovare allevamenti di razze bovine italiane che rappresentano l’eccellenza italiana poichè vengono allevate seguendo le rigide regole della tradizione. Allo stesso modo, anche la produzione del latte segue un iter specifico che risponde al nome: stabulazione fissa. Il territorio poco adatto al pascolo restituisce una razza bovina particolare con un'alimentazione composta per lo più da frascame. La razza 100% italiana ha un elevato valore economico dato dalla difficoltà di allevamento e produzione del prodotto finale. L'animale a livello fisico si presenta rustico e robusto, i tagli di carne che ne derivano conservano le caratteristiche, presentandosi sottili, con poco grasso e adatti a cotture rapide e poco elaborate.

Razze di mucche italiane: l’Isola e il Montiferru

Il nome della razza italiana racchiude il territorio in cui viene allevata: razza bovina sardo-modicana. La carne è sapida e adatta per cotture veloci. L’animale è adatto alla produzione di formaggi saporiti come il Caciocavallo e il Ragusano, proprio perché provengono da un animale caratterizzato da fibre rigide e allevamento poco “comodi”. La carne italiana proveniente da questo animale essendo molto semplice e piuttosto compatta non trova un grande commercio, del resto la penisola italiana possiede una grande quantità di eccellenze locali in fatto di materia culinaria. L’idea di Slow food nasce per incentivare i consumatori di carne italiana verso la preferenza o anche solo la venuta a conoscenza di tagli di carne particolari ricavati da razze bovine italiane solitamente utilizzate per la produzioni di prodotti caseari.

Carne 100% italiana: Dico Maremma pensi…

La Maremma o meglio la zona che racchiude Marche, Lazio e Toscana è la culla di una razza bovina dalla quale si ricava la Fiorentina, e altri tagli di carne meno noti ma altrettanto pregiati. La razza bovina italiana Maremmana, grazie alla struttura ricca di fibre e un’ottima marezzatura offre la possibilità di ottenere spezzatini e la più famosa concia “asciutta”. L’animale è allevato allo stato naturale seguendo l’ideale della tradizione e lasciando all’animale stesso la possibilità di nutrirsi con erba fresca e, così facendo, l’attenzione particolare rivolta al benessere dell’animale restituisce una carne con un buon contenuto proteico, perfettamente calibrata a livello di sapidità e succosa quel tanto che basta per soddisfare palati esigenti. Simile all’Angus scozzese, la razza bovina Maremmana si presenta come un animale robusto, ma non troppo. Questo dettaglio permette al taglio di carne italiano di essere succoso al punto giusto, morbido e saporito.

La carne italiana, Limousine è un infiltrato

La razza bovina italiana Limousine è originaria della regione francese omonima, tuttavia nel tempo è diventata una razza di carne italiana a tutti gli effetti poiché ciò che viene importato è il vitello da ristallo. I tagli di carne italiani si presentano magri e, nonostante questo con una percentuale di tessuti connettivi che non risulta fastidiosa al palato. La caratteristica principale della razza bovina italiana Limousine è l’ottima capacità di conservazione dei succhi in fase di cottura. Questo dettaglio rappresenta il valore aggiunto che risponde all’allure del nome della razza bovina ed è dovuto alla qualità e quantità di collagene presente nei muscoli dell’animale.

La razza bovina italiana regina delle Alpi

La razza bovina italiana che arriva dal Nord Italia si chiama grigio alpina. Presente soprattutto nei verdi prati tra Bolzano e Trento, talvolta fa la sua apparizione anche in Friuli Venezia Giulia e Veneto. Il nome prende vita dal colore del mantello e si caratterizza per il suo essere autonoma nella scelta del foraggio e coraggiosa verso percorsi impervi e poco accessibili. Questi dettagli dell’animale in vita restituiscono tagli di carne ricchi di fibre, carnosi e succosi al punto giusto. Dalla razza bovina si ricava sia latte sia carne, e questo dettaglio permette agli allevamenti di trasformare il latte in ottimo formaggio e altri prodotti derivati.

La carne italiana: gigante e Valdichiana

I due tratti distintivi restituiscono una razza bovina italiana davvero particolare: la razza Chianina. L’animale può raggiungere 10 quintali e riporta alla memoria il taglio di carne più prelibato e famoso della penisola italiana: la Fiorentina. Il taglio di carne può essere ricavato anche da altre razze bovine italiane, tuttavia è questa quella che rende esattamente l’idea dei mastri macellai online che si prestano a scegliere la razza bovina italiana per eccellenza.

Nelle classifiche tra le carni 100% italiane più buone, riveste il terzo posto, perde punti per via della produzione molto limitata di latte. Tuttavia si presenta come un animale capace di adattarsi a diverse latitudini e alimentazioni, permette una buona marezzatura a seconda della tipologia di allevamento ed è resistente così da limitare al minimo l’utilizzo di antibiotici.

Razze bovine italiane

Differenti per caratteristiche, simili per preparazioni. Differenti per alimentazione, simili per prodotto finito. Le razze bovine italiane hanno un comune denominatore che si traduce in carne italiana di prima qualità, succosa, marezzata al punto giusto. Scegliere quale carne portare in tavola è importante per garantire un piatto sano e genuino, ecco perché la carrellata proposta permette di approfondire per caratteristiche e curiosità le varie razze bovine che si possono incontrare sul territorio. Carne Genuina affianca all’eccellenza della carne 100% italiana ricca di tagli di carne particolari o pregiati, la prelibatezza dei migliori tagli di carne di razze bovine del mondo e dell’Europa che completano la panoramica sul mondo dei bovini e aiutano il consumatore finale a fare una scelta consapevole e mirata.