Benessere animale

Antibiotico resistenza

Una fenomeno che inizia a preoccupare sempre più allevatori e consumatori: parliamo dell’antibiotico resistenza negli animali.


Quando la troppa cura fa male

Con “antibiotico resistenza” si indica il fenomeno per cui alcuni batteri sviluppano una resistenza agli antibiotici che utilizziamo per curare gli animali d’allevamento.

Uno dei fattori che crea l’antibiotico resistenza è la diffusione nel mondo degli allevamenti intensivi, dove centinaia di animali vengono stipati in stalle o capannoni molto affollati con una densità di capi per m2 veramente elevata. Senza giudicare in maniera eccessiva questo tipo di pratica, ricordiamo che questa modalità di allevamento è molto dannosa e stressante per gli animali, il cui ciclo vitale tende a sballarsi perché volto a dover estremizzare le prestazioni: resa, velocità di crescita e raggiungimento di pesi ideali per la macellazione in tempi molto ristretti.

Considerate un fatto molto importante: circa il 70% degli antibiotici venduti in Italia viene destinato agli animali. Questo perché, l’utilizzo di antibiotici è stato ampiamente abusato nel mondo dell’allevamento a fini commerciali, per poter mantenere il più possibile in vita (attenzione, non abbiamo detto sani) gli animali e per poter evitare che si ammalino continuamente, viste le condizioni in cui vivono.

Ovviamente, è molto difficile evitare di far ammalare questi animali perché vengono costretti a vivere stipati tutti insieme e a stretto contatto fra loro tutto il giorno. Per questo motivo, quando un elemento si ammala, è molto difficile isolarlo e poterlo curare in modo adeguato, evitando che la malattia si diffonda.

Quindi, negli abbeveratoi o nelle mangiatoie vengono aggiunti antibiotici ad ampio spettro in modo da poter somministrare la cura agli elementi malati: una pratica assolutamente normale. La cosa negativa, però, è che in questo modo ne usufruisce anche tutta la popolazione della stalla, compresi gli animali sani che non necessitano di cure.

Il problema di questa pratica è che ormai sono sempre di più i batteri che diventano immuni agli antibiotici che sono stati creati per debellarli, rendendo questi farmaci inefficaci e compromettendo la capacità degli animali di combattere queste malattie infettive del tutto comuni che però, a lungo andare, si rivelano fatali.

I nostri animali antibiotic-free

Il sistema di allevamento degli animali fa una grande differenza per la qualità della loro vita. Il nostro concetto di benessere animale rispecchia la mission aziendale che rispettiamo e mettiamo in pratica tutti i giorni. Nutriamo i nostri animali con fieno ed erba provenienti dai nostri terreni: un passo avanti verso l’applicazione del ciclo chiuso che permette un controllo completo e il rispetto dell’animale durante tutta la sua esistenza.

Gli animali vivono in ambienti molto abbondanti e adeguati, vengono puliti e allevati su lettiera permanente godendo della possibilità di stare all’aperto: tutto questo fa sì che necessitino di minori quantità di farmaci.

Queste attenzioni ci permettono di avere un livello di salute della mandria incredibilmente alto. Per questo motivo abbiamo l’occasione di vantare la pratica dell’allevamento antibiotic-free. Questa possibilità ci permette di offrire ai consumatori prodotti privi di antibiotici: carne senza antibiotici.

Dal 2019 la Soc. Agr. F.lli Assanelli, ha iniziato un percorso di certificazione e garanzia del benessere in allevamento secondo lo standard del Centro di Referenza Nazionale per il Benessere Animale (CReNBA).

CReNBA ha messo a punto un sistema di valutazione del benessere animale che prende in considerazione le condizioni ambientali (management, strutture, attrezzature e condizioni microclimatiche) e la valutazione delle reazioni e dell’adattamento degli animali alle condizioni di allevamento: ad esempio basti osservare quanto gli animali sono tranquilli ed com'è possibile avvicinarsi a loro in modo naturale).

La nostra mission

L'attenzione che destiniamo alla lavorazione delle nostre carni è frutto della voglia di creare qualcosa che finirà sulla tavola di una famiglia, come la nostra. Per questo selezioniamo solo aziende a conduzione familiare dove, di generazione in generazione, si tramandano quei piccoli segreti capaci di fare la differenza per gli animali.

Scopri di più sulla nostra mission aziendale.

Nelle box scegliamo di proporre differenti tagli di carne antibiotic-free, capaci di stuzzicare la fantasia ed essere i componenti principali di piatti innovativi con tagli ricercati e poco comuni! La Bovì Box da 10 kg è indicata per rifornire tutta la famiglia, la Bovì Box da 5 kg contiene una quantità più contenuta ma ricca di gusto. Se vuoi assaporare qualche gusto più particolare, prova la Kobe Box 6 kg: carne marezzata che si scioglie in bocca.