Le domeniche in famiglia

Arrosto agli agrumi

Una ricetta adatta per la tavolata della domenica in famiglia e come schiscetta di riciclo del lunedì, che si sa: è un giorno in salita per tutti!


Il profumo acre degli agrumi si mescola al sapore autentico dell’arrosto. Bastano pochi accenni per trasformare il pranzo della domenica come un momento ricco di ricordi. L’arrosto agli agrumi riesce a solleticare tutti i palati e grazie ai colori vivace rende felici anche i più piccoli di casa. Perfetto per la domenica e adatto come schiscetta di riciclo del lunedì, che si sa: è un giorno in salita per tutti!


Ingredienti


  • 750 g di manzo per arrosto Bovì
  • 1 limone biologico
  • 1 arancia biologica
  • 2 bicchieri di brodo
  • 40 g di farina bianca
  • 40 g di burro
  • 10 cucchiai di olio extra vergine di oliva circa
  • 1 rametto di rosmarino
Liquid error: product form must be given a product

Per il contorno


A scelta tra insalata verde, patate arrosto, purè di patate o verdure grigliate.


Preparazione


Pulite i frutti e togliete la scorza del limone e dell’arancia conservando solo la parte superficiale e non quella bianca amarognola. Spremete il succo e tenete da parte.

Svuotate la farina in un piatto fondo e infarinate la carne. Nel frattempo fate scaldare in una padella antiaderente l’olio e il burro a fuoco basso e aggiungete il rosmarino.

Rosolare la carne in tutti i lati. Salate e pepate. Dopo 20 minuti aggiungete i succhi di limone e arancia preparati in precedenza.

Fate cuocere ancora la carne per 50 minuti a fuoco basso, aggiungendo di tanto in tanto un po’ di brodo fino al completo assorbimento. Tritate la scorza del limone e dell’arancia e aggiungetela quando mancheranno 10 minuti alla fine della cottura della carne.

Togliete la carne e lasciatela riposare, in questo modo i succhi potranno penetrare alla perfezione e rendere la carne ancor più profumata. Tagliate l’arrosto a fettine sottili.

Frullate l’intingolo con il mixer e versatelo sulle fette di carne. Disponete nel piatto di portata con il purè di patate. O, se preferite, con delle verdure saltate o patate arrosto.

Buon appetito!