La bistecca dei Flintstone

La Tomahawk

La costata di manzo preferita di Fred Flintstone: un must per tutti i veri grigliatori alla ricerca di porzioni generose e gustose



Te la ricordi? In molti da piccoli restavano a bocca aperta quando Fred Flintstone scarrozzava per la città con una bistecca gigante sul portapacchi. Quante risate!

Lo sapevi che esiste una bistecca dalle dimensioni spropositate? Il suo sapore è deciso, la sua carne è tenera e offre il meglio di sé quando i commensali abbandonano il bon ton e mangiano con le mani!

Si chiama Tomahawk e, nel nostro store online dedicato alla carne bovina potrai trovare questo speciale taglio di carne.


La carne


La bistecca Tomahawk è la costata di manzo e corrisponde al taglio di carne della lombata. Una porzione lunga cinque vertebre - dalla prima alla quinta - fornisce questo speciale prodotto che rappresenta il sogno dei veri grigliatori.

A differenza di altri tagli, la Tomahawk non viene privata dei circa 30 centimetri di osso eccedente ma, dopo essere ripulito dalle cartilagini offre alla bistecca, in fase di cottura, un sapore più deciso e definito.

Il macellaio decide in base alle dimensioni dell’osso quanto sarà grande la bistecca: per questo motivo le sue misure possono variare da 800 gr a 1,2 kg. Insomma, porzioni per stomaci forti!

Inizialmente il taglio particolare e prestigioso proveniva da una razza particolare e rara di manzo australiano, che nasceva dall’incrocio tra il Black Angus e il pregiatissimo Wagyu (da cui si ricava anche la carne di Kobe) successivamente si è iniziato a prestare maggiore attenzione all’alimentazione degli animali e ricavare questa speciale bistecca anche da altre razze di bovini, meno rinomate ma capaci di offrire una carne compatta, tenera e gustosa in egual misura.

L’utilizzo è destinato quasi esclusivamente alla brace, la forte marmorizzazione e la presenza dell’osso donano alla carne con questa particolare cottura un sapore unico, tenace e pieno. Adatta a tutti i palati la bistecca Tomahawk preferisce gli affamati!

Il nome particolare deriva dall’antica scure utilizzata dagli indiani d’America, oggi le immagini di temerari e affamati carnivori alle prese con una bistecca Tomahawk dalle dimensioni stratosferiche fanno sorridere e pensare…perché no?


Il nome è tutto un programma


Assicuratevi di essere con le gambe sotto al tavolo, un tovagliolo incastrato nel bavero della camicia e le mani profumate di sapone. Perché?

Il nome Tomahawk ha più significati e potrebbe essere un’ascia da guerra, così come un missile da crocera, insomma, quando si dice che il nome è tutto un programma.

Negli anni, il nome Tomahawk è stato utilizzato per i significati più disparati. Il più curioso è la Dodge Tomahawk che rappresenta la motocicletta più potente del mondo. Quando fu prodotta lasciò il pubblico sbalordito perché munita di quattro ruote e capace di raggiungere da 0-100 km/h in soli 2.5 secondi.

Ecco perché la bistecca Tomahawk si chiama così: lascia stupiti i commensali, sia per le dimensioni sia per la prelibatezza della sua carne.

Questo speciale taglio arriva dall’America e amplifica il suo nome poiché è stato accomunato alla potenza e alla forza. La somiglianza nella sua forma ad un’ascia lascia intendere le cruenti battaglie che i pellerossa hanno subìto e dona una visione alternativa al suo nome.


Come si cucina?


La bistecca Tomahawk necessita di un’attenzione particolare soprattutto nella fase di preparazione del piatto.

È importante che la bistecca, dopo essere tolta dal frigorifero almeno un’ora prima della cottura venga asciugata dall’acqua e dal sangue in eccesso. Successivamente è consigliato massaggiare la bistecca e lasciarla in ammollo con dell’olio d’oliva extravergine, così da permettere all’olio di penetrare nelle venature.

Per far sì che l’espressione e il sapore della carne raggiunga il suo apice serve prestare attenzione anche alla fase di cottura. Osservando i grandi chef australiani, che per primi si sono trovati a trattare la bistecca Tomahawk possiamo prendere spunto e preparare un piatto delizioso.

Ecco il procedimento passo passo:

  • Preparare la griglia e la brace e contemporaneamente accendere il forno
  • Far rosolare la super bistecca per due minuti su entrambi i lati prestando attenzione alla fiamma, deve essere alta per evitare la fuoriuscita dei succhi
  • Avvolgere la bistecca Tomahawk in nella carta stagnola e lasciarla in forno a 120° fino a cottura ultimata e di gradimento
  • Ora? Togliere la bistecca dal forno, lasciandola avvolta nella carta stagnola per far riposare le fibre senza che la carne si raffreddi
  • Aggiungere un pizzico di sale e una manciata di pepe completano il piatto

La bistecca Tomahawk è pronta per essere servita e…divorata! Il tocco in più? Utilizzate il sale Maldon per esaltare il sapore della carne, in questo modo stupirete i commensali con l’estetica e...con il gusto!


Dove si compra?


Grazie agli studi compiuti sull’importanza dell’alimentazione oggi si possono ottenere bistecche Tomahawk dal sapore unico e dalle misure strabilianti anche il Italia. Diversi ristoranti della nostra penisola hanno inserito questo prodotto come elemento speciale capace di attirare tutte le attenzioni su di sé.

Se anche tu vuoi stupire i tuoi ospiti alla prossima grigliata devi assolutamente visitare la nostra sezione bovini con tagli prestigiosi e box per il rifornimento di carne adatto a tutta la famiglia.

La prelibatezza della Tomahawk si misura anche dalla capacità dell’allevatore di crescere un animale con un’alimentazione controllata e dedicata. Le premesse offrono un prodotto tenero e con un sapore caratteristico che riesce a fare la differenza.

La bistecca Tomahawk sarà presto disponibile anche sul nostro store, e ricorda...il taglio è americano, ma la provenienza della carne è assolutamente italiana!